lunedì 30 luglio 2012

La mia Lessinia bike di ieri 29/07

Ieri la mia giornata inizia alle 5:40, quando stanco di stare a letto pensado ai preparativi decido di alzarmi e inziare a farmi la borsa con tutto l'occorrente nonché a fare l'alta borsa quella con le birre e le bistecche da grgliare.
Alle 7:15 partiamo da casa e alle 8:00 circa siamo già a Sega di Ala, parcheggiati con l'auto.
La gara parte alle 10:33 per noi della seconda griglia...dove entro un quarto d'ora prima della partenza, e incontro Franceschino, Biondo, Lucaling alcuni amici dei Ciclidoro e tanti altri, oltre ad Alessandro ex veronabike ora chesini e Antonio della mia squadra.

La gara parte regolare e decido non fare subito forcing dato l'assembramento alla partenza e sulla prima salita, dove ho faticato parecchio per cercare di salire senza mettere il piede a terra dati vari tappi che si sono formati.
Dopo le prime due salite, il gruppo inzia un po' ad allungarsi ed io che sto benissimo decido che è ora di andare. Pedalo costantemente soprasoglia senza nemmeno accorgermene e senza sentire ancora fatica e nel giro di mezz'ora sono messo piuttosto bene, quando decido di bere e mi accorgo di aver perso la borraccia.
Nel frattempo ho raggiunto Franceschino con il quale passerò circa metà della gara e che gentilmente mi ha offerto un pò di acqua e poi la borraccia vuota che riempirò al ristoro con acqua (GRAZIE 1000)
Sinché attendevo il ristoro, continuavo a mangiare in modo che tra gel e barrette potessi introdurre anche se pochi, dei liquidi per non disidratarmi e soffirire.
La gamba gira benissimo sino al primo ristoro, quando dopo aver bevuto come un cammello, il mio cuore faticava a girare di nuovo alto ed allora decido di abbassare il ritmo che la gara è lunga, così procederò un po' al di sotto delle mie possibilità, ma potrò rifiatare per sparare tutto nel finale.

Lucaling che avevo lasciato un po' alle spalle poco prima, mi raggiunge e formiamo un terzetto un po' assortito nel senso che Franceschino non era del tutto in palla, Luca faceva un po' di elastico fra me che procedevo regolare e Franceschino. Giungiamo a Malga lessinia e salutiamo Conte e Orldandi che erano venuti a tifarci, a Castelberto do un ciucciotto a Luca e poi la magica 29 fa il resto. Giù da Castelberto la bici va che è una bellezza e mi consente una guida efficace senza rischiare più del dovuto.

Ai -3 sto ancora recuperando posizioni ed arriverò a chiudere in 2 ore e 38 minuti 19esimo di categoria e 147 assoluto

Se non avessi perso la borraccia probabilmente sarei riuscito a limare via un paio di minuti senza troppo esagerare e se non mi fossi dovuto fermare 2 volte per serrare il bloccaggio posteriore allentato forse un altro minutino lo tiravo giù.....se poi mi fossi chiamato Deho sarei arrivato secondo !!!!

Al di la di tutto ANDATA ALLA GRANDE ottimo TERZO TEMPO CON BARBECUE DI SQUADRA !!!!

5 commenti:

Fabio ha detto...

HAI DATO UN CIUCCIOTO A LUCA?????
Allora è proprio vero che la decadenza della Serenissima è stata dovuta alla depravazione degna di Sodoma e Gomorra!!!
La prossima volta che usciremo insieme, io starò dietro a voi due...non vorrei mai che mi capitasse qualcosa di strano ;-)
Povera Ilaria....

"Cactus" ha detto...

Si ricomincia... :D
Oramai è guerra dichiarata tra Borgovenessiani e Sezanesi (?).
Ricordo al Conte che si ciuccia...anche la ruota....
Comunque affari loro...se si ciucciano a vicenda... ;)
Io non ciuccio nessuno, sia ben chiaro!
Keep in touch
PS: grande Buce...oltre l'ostacolo...della borraccia persa

Fabio ha detto...

Ocio, che le mie mire vanno oltre i confini della Contea!!!
Se tutto andrà secondo i miei macchiavellici piani, in un molto prossimo futuro i miei possedimenti si estenderanno almeno fino alle Colonne di Ercole :-D

bucephalo ha detto...

sapevo che scrivendo ciucciotto avrei solleticato la ferneticante fantasia di alcuni senior.....

Ho corso il rischio !

Lucaling ha detto...

Volevo tranquillizzare le mie fan sulla mia eterosessualità!
Invece grazie al Buce per il GEL e per avermi fatto da gregario per mezza gara (fino alla discesa).