venerdì 30 settembre 2011

CHE BOTTAAAA! !!!!

Ciao a tutti,
con molto rammarico vi comunico che per una decina di giorni non mi vedrete in bici, nè in mtb, nè tantomeno in bdc.
Vediamo insieme nel dettaglio il regalo di compleanno che mi sono fatto da solo !!!

Ieri sera 28/09/11 stavo scendendo dall tratto tecnico che si trova sulla destra dopo aver superato il capitello di Monte Cucco.

Stavo testando la forka, e notavo il fondo molto smosso che mi invitava a scendere limitando la velocità in moodo da scendere in sicurezza senza rischi, quando....PAFFETE, dopo 350-400 metri dall'inizio della discesa mi trovo a terra all'improvviso senza capire cosa fosse accaduto.

Premetto che ho picchiato la parte destra, nell'ordine gomito, spalla e ginocchio e viso,in una decelerezione che mi ha visto impattare al suolo roccioso del sentiero.

Subito avverto un forte dolore al volto, tipo quando prendi un colpo sul naso, poi è la volta di spalla e ginocchio.

Una volta rialzatomi, trascorsi alcuni minuti per riprendermi dallo shock, vedo che sul cilglio sinistro del sentiero giaceva una rete metallica a maglia larga un pò avvolta su se stessa nascosta dalla vegetazione.

Ho capito solo dopo cos'era accaduto, ovvero che passato devo aver toccato la rete sporgente con una parte della ruota anteriore e senza che me ne accorgessi sono fino a terra a peso morto.

Il medico ha diagnosticato una serire di botte traumi tra spalla e ginocchio, che mi impediscono nei movimenti (son stenco come un baccalà), ma non ha notato alcuna lussazione (per fortuna).

Che sfiga, penso.....ma poi penso anche;
 - meglio ora che ad inizio stagione;
 - fortuna che andavo piano ed AVEVO IL CASCO BEN ALLACCIATO;
 - non mi sono rotto nulla;
- tutto si è risolto per il meglio anche se....
- CADERE NELLA RETE FA MALE (scusate l'ironia da prete, ma almeno mi consolo)

Dopo la caduta sono tornato a casa in bici con il ginoccho dolorante, ed ho incontrato anche un biker degli strassagomme (mi scuso con lui, ma al momento non mi viene in mente il suo nome)  che mi ha accompagnato in borgo venezia.

UNA RIFLESSIONE:
cavolo sono sempre attento a non passare mai in posti pericolosi da solo...tranne stavolta !!!!
SI VEDE CHE A VOLTE NON TUTTO E' SOTTO IL NOSTRO CONTROLLO.

Ovviamente per la Benini, purtroppo sarò fuori combattimento!!!

3 commenti:

Fabio ha detto...

ECCHESFIGA!!! Un grosso in bocca al lupo, Fede!!!

"Cactus" ha detto...

Porca pupazza Fede, mi dispiace.
L'importanteè che non ci sia nulla di rotto o di particolarmente grave.
Ora riposo assoluto (ma la birra puoi continuare a berla...!)
Saluti
Cactus

bucephalo ha detto...

Grazie a tutti per la solidarietà che mi dimostrate !!!!!