lunedì 26 settembre 2011

Primissime sensazioni Forka Sid '29

Ciao a tutti !!!!
Da qualche giorno mancavo l'appuntamento con il blog...ma il lavoro di tesi mi ha assorbito parecchio tempo ed energie.

La nuova Sid 29, come va?
Allora, innanzitutto, dal primo momento che l'ho vista montata, ho notato che tra gli steli e l'archetto ci sono lungo la verticale che li collega, almeno un paio di centimetri in più. Detto questo, mi sono un pò spaventato perché ho pensato, "vuto vedar che adesso la me se alsa davanti quando la pendenza supera il 20%?".
Il buon Dusi mi rassicura dicendo che la differenza è minima e che peraltro se la Reba 29 era da 100, poi tarata ad 80, aveva un'escursione di poco superiore a 60 (attestata attorno ai 65) la Sid, accreditata di 100 ha in realtà un'escursione utile di 80 mm reali.


1a uscita
Cap 1 Tecnico in salita
Con la nuova appena montata provo il percorso Xc del 22 e devo dire che nello scalino del percorso fatico a non mettere il piede a terra, complice la bassa velocità di ascesa, ho come la sensazione che il davanti si alzi. Provo e riprovo più volte il passaggio, ma solo in due occasioni riesco a superarlo senza mettere il piede a terra.

Noto che la posizione in sella con la nuova forka è variata leggermente, mi pare di essere più alto di 1 cm, anche se per essere supportato da dati oggettivi, avrei dovuto prima di montare la sid, misurare l'altezza da terra del manubrio mentre avevo ancora la reba, cosa che non ho fatto, fidandomi ciecamente di quanto mi diceva il dusi che non sarebbe cambiato l'assetto.

Cap 2 Discesa su rocce
Per testare la forka scendo dal monte dei Santi verso Ferrazze per vedere come risponde il mezzo su fondi ad elevate sollecitazioni. Mi sa che faccio un po' di confusione con  il tasto di sblocco/blocco, che funziona al contrario. Così noto una rigidità impressionante all'avantreno (la forka era chiusa), e dopo metà discesa la sblocco...ma ormani non è che abbia potuto notare molto passato il primo tratto.

Da notare che il bloccaggio idraulico è stato posizionato a destra, mentre il precedente l'avevo a sinistra, e se considerate che il funzionamento è al contrario...ovvero, a bottone premuto la forka è rigida e bottone sbloccato la forka ammortizza, vi rendete conto che il mio cervello (già sottodimensionato) doveva fare una serie di elucubrazioni per fare l'operazione corretta.

2a uscita
La seconda uscita sarà in quel di sabato 24 sul percorso Xc di Montorio, che valuto essere un ottimo test.- 3 tornate.

Cap 1 Le salite
A forka bloccata tutto bene la bici è un poco più reattiva rispetto a prima, anche se non di molto. L'erta ripida che sale a sinsitra dopo il giro del forte, praticamente solo una volta riesco a farla, ma spingendomi nell'ultimo mezzo metro con il piede a terra. Qui faccio i conti con le difficoltà a:
- trovare un rapporto giusto per salire senza piantarmi e/o senza imballare le gambe,
- caricare l'avantreno per evitare che si alzi
- dare un colpo di reni allo scollinamento
- fare tutte queste cose in simultanea.

Sorprese positive:
- dopo un paio di pasaggi riesco a salire in sella dalle roccette dalla salita che dalla fontana delle streghe porta al piloton;
- riesco a salire dal dentino sotto il castello di montorio
- riesco a salire dal dentino nella variante amazzionia.

Cap 2 Le discese.
Quando imbrocco il blocco/sblocco correttamente, la bici appare più confortevole, guidabile e reattiva rispetto a prima della sid.

Bilancio finale,
Se nel giro di due uscite è decisamente migliorato il feeling con la nuova forka  ed i seppur minimi cambiamenti di assetto, posso dire che sicuramente l'ammortizzazione e la guidabilità sono migliorate. Il fuori sella, avviene tranquillamente.
Vorrei provarla salendo dalla Gualiva al capitello di monte cucco per vedere se l'avantreno ha perso qualcosa in termini di stabilità sulle forti pendenze oppure no. Altro  terreno di test per la tenuta dell'anteriore  in salita, potrebbero essere le roccette della Benini 2010.
Inoltre credo che migliorando la tecnica in sella si dovrebbero superare meglio o come prima anche i denti in su. Se così non fosse vedrò di considerare, o un attacco un po' negativo oppure un abbassamento della forka.
In conclusione, mi ritengo contento per l'acquisto che sotto il profilo della tecnica è sicuramente più avanzato rispetto al precedente.

Ieri domenica 24 ho giratocon il mio amico Davide e la sua 29 full tra la Soave e la 3 Valli e mi sono divertito tantissimo, provando anche qualche tratto tecnico in discesa su fondo molto smosso e veloce, che preso sulla scia dell'entusiasmo, mi ha quasi indotto alla caduta. Meno male che la presa sicura sul manubrio, dovuta anche alle nuove manopole mi hanno aiutato a rimanere in piedi, ehm in sella !!!

2 commenti:

Fabio ha detto...

tranqui, Fede, sto già trattenendo a stentp un'orda di astanti con il mouse già caldo per il warm up effettuato su ebay...devi solo decidere la base d'asta :-D
Io te l'ho sempre detto: devi fare come Bossi che ce l'ha sempre duro e montare una bella forca rigida!!!
Va là salame, pardon tofu, che hai fatto la scelta giusta :-)
Se vedemo.

bucephalo ha detto...

:) Si(d)ai lo penso anch'io !!!

Il tofu, una volta l'ho preso ma mi ci sono messo di impegno a mangiarlo, ma mi sembra di mangiare una cosa senza alcun gusto, molto triste, forse perché andava elaborato, montandogli un bel up grade di pomodoro, origano, olio e magari mettendolo pure alla piasta.... Forse così diventa commestibile per il palato.